Utilizzando un dispositivo GPS è possibile georeferenziare fotografie digitali. Alcuni formati fotografici come il JPG permettono di registrare una serie di metadati associati alla fotografia, per esempio la data e l’ora, il tipo di fotocamera con cui è stata scattata ecc. Tali metadati, che seguono uno standard chiamato Exif, permettono anche di registrare le coordinate geografiche del luogo dove è stata scattata la foto, per esempio utilizzando una macchina fotografica con ricevitore GPS incorporato. I metadati vengono inglobati nello stesso file che contiene la foto, costituendo una sorta di documento d’identità della foto stessa. Se si importa una fotografia georeferenziata in programmi come Picasa o in siti come Flickr, Panoramio ecc., essa verrà automaticamente posizionata sulla mappa, utilizzando le coordinate presenti nei metadati. Con Picasa, per esempio, è possibile generare un file KML contenente le immagini georeferenziate e visualizzarlo in Google Earth. 
Anche se non si possiede una macchina fotografica con GPS incorporato, è possibile georeferenziare fotografie, se si possiede un GPS esterno, utilizzando alcuni semplici accorgimenti. Il trucco consiste nell’impostare il medesimo orario nell’orologio del GPS e della macchina fotografica digitale. In questa maniera le foto scattate riporteranno nei loro metadati le informazioni relative all’orario. Nello stesso tempo il GPS avrà registrato la relativa informazione geografica, associando a ciascun punto l’orario nel quale il punto è stato registrato. Utilizzando quindi l’elemento in comune che hanno i dati geografici e le foto, cioè l’informazione temporale, tramite un apposito programma sarà possibile attribuire a ogni foto una sua collocazione geografica, cioè proprie coordinate, scrivendole nei suoi metadati.
Qui di seguito vi indichiamo come:

  • Scaricare dalla rete il programma Geosetter ed installarlo.
  • una volta aperto Geosetter, si procede a caricare le foto nella finestra a destra, trascinandole col mouse (il caricamento è un po' lento)
  • poi si passa a caricare il file .gpx salvato nel GPS caricandolo dalla voce "file" sulla sinistra
  • poi occorre selezionare le foto (si evidenziano in blu), quindi si passa a sincronizzare foto e traccia, cliccando sull'icona evidenziata qui sotto
 
  • occorre selezionare l'opzione indicata:
 
  • al termine accanto alle foto appariranno le coordinate:

  • a questo punto occorre salvare le foto georeferenziate cliccando sul tasto col floppy
 
Copyright © 2017 uominiliberi.org. All Right Reserved.
Powered By Joomla Perfect